Pobega, un jolly in mezzo al campo per la salvezza della Ternana

di Valeria Debbia
Vedi letture
Foto

Tra i talenti in prestito dalla Serie A alla Serie C, per quanto riguarda i centrocampisti del Girone B, in rampa di lancio c'è Tommaso Pobega, classe 1999 giunto alla Ternana a titolo temporaneo dal Milan per la sua prima esperienza tra i professionisti. Nonostante la sfortunata stagione dei rossoverdi, i quali non sono ancora certi della permanenza in categoria, il centrocampista di scuola rossonera sta comunque emergendo come prospetto importante. Un ruolino di marcia che conta 30 presenze, di cui 22 da titolare per un totale di 1985 minuti in campionato, conditi da 3 reti (di cui una doppietta che è valsa un punto con la Virtusvecomp Verona e un gol da tre punti contro il Teramo) e 3 assist (di cui uno determinante per agguantare il pari contro il Renate).

Pobega è una mezz'ala o interno, che all'occorrenza può fare anche il mediano o l'esterno non solo di centrocampo, visto che nell'ultimo match contro la Giana Erminio (ed ancora prima contro la Fermana) si è addirittura reinventato terzino (per non parlare del match di Coppa Italia in cui si è adattato persino a fare il difensore centrale). Questo perché le sue caratteristiche lo portano ad essere adatto ad entrambe le fasi, quella difensiva e quella offensiva, ha inoltre fisicità e concretezza unite a buone doti d’inserimento palla al piede. Oltre ad essere già un giocatore di personalità, nonostante l'età (compirà 20 anni a giugno).

Doveva essere un giovane da svezzare, ma - come detto - la stagione tormentata vissuta dalla Ternana lo ha fatto crescere in fretta, trasformandolo già in un piccolo leader che gioca con l'autorità di un veterano. Una scommessa vinta dal club rossoverde ed uno dei pochi motivi di sorriso per la società umbra, che punta anche su di lui per strappare quei punti necessari a mantenere la C. 


Altre notizie