INTERVISTA TC - Pres Rimini: "Ultimi a 34 punti, altrove saremmo salvi"

di Valeria Debbia
Fonte: Dal nostro inviato in Lega a Firenze, Marco Pieracci
Vedi letture
Foto

Giorgio Grassi, presidente del Rimini, ha commentato questi primi mesi di gestione Ghirelli a capo della Lega Pro ai microfoni di TuttoC.com in occasione dell'Assemblea che si terrà quest'oggi a Firenze: "Diciamo che non è un bilancio negativo, visto il pochissimo tempo a disposizione. E' un presidente che si sta impegnando molto e sta cercando di individuare le situazioni critiche. Mi auguro che le riforme non vengano solo proposte, ma attuate nel più breve tempo possibile".

Il Girone B è quello meno penalizzato dalla giustizia sportiva e anche nella lotta salvezza regna un grande equilibrio. Voi avete puntato su Petrone in questo rush finale e ieri è arrivata una sconfitta a Monza, contro una squadra di livello.
"Petrone sta facendo un ottimo lavoro per quanto ci riguarda, ieri è giunta una sconfitta che per certi aspetti ci stava, anche se è dolorosa. Siamo ultimi in classifica e la cosa mi fa un po' vergognare: non è una cosa bella, ma abbiamo ancora tre partite e ce la giocheremo fino in fondo. Più o meno ci sono squadre come noi".

Il Girone B è il più competitivo?
"Credo ci sia poco da aggiungere a quanto già detto. Noi siamo ultimi a 34 punti e negli altri gironi saremmo salvi. C'è stato uno squilibrio oggettivo dal punto di vista delle società partecipanti. Ma noi ci stiamo divertendo di più".

Con Petrone c'è un discorso anche futuro.
"Abbiamo trovato un allenatore che è un grande conoscitore di calcio e ha quella esperienza che ci mancava. Il progetto andrà avanti più saldo di prima. Ci aspettiamo il miracolo: questo è normale. Ma punteremo su di lui anche per una eventuale ricostruzione".