SEZIONI NOTIZIE TMW RADIO

INTERVISTA TC - Dal Canto: "A Livorno decisivi i problemi societari"

di Raffaella Bon
Vedi letture
Foto
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

“Quando sono stato esonerato eravamo in una posizione delicata. Non me lo sarei aspettato, ma è una cosa che poteva succedere”. Così Alessandro Dal Canto, ex tecnico del Livorno, commenta a TuttoC.com la discesa in Serie D della squadra toscana.

La squadra ha risentito della situazione societaria e della penalizzazione?

“La penalità ha influito sulla classifica e non solo. Con me in panchina ne sono arrivati cinque e, nella settimana prima del mio esonero, abbiamo avuto la conferma di poterne ricevere altri... stavamo preparando la gara con la Pergolettese e per i giocatori è stato pesante”.

Cosa dire ai tifosi del Livorno?

“Hanno vissuto un doppio salto all'indietro capitato poche volte nel calcio. Dispiace per una città e una tifoseria calorosa, è un dramma sportivo che dà maggior dispiacere in un momento simile. Capisco abbiano voglia di aria nuova”.

L'organico del Livorno non era da retrocessione diretta.

“Quello che ha finito la stagione si, così come quello che ha iniziato l'anno... a fare la differenza sono stati i problemi societari. Siamo partiti con un sacco di buoni giocatori, diversi andati via dopo il caos. Se non fosse stato per quanto successo ci saremmo salvati tranquillamente. Magari non eravamo partiti per un campionato importante, ma per più di una salvezza si. Non scordiamoci che i giocatori in primis sono uomini e quindi hanno risentito dei problemi extra".

A scendere in Serie D è anche un'altra sua ex squadra: l'Arezzo.

“Mi dispiace parecchio, lì ho vissuto uno dei miei migliori anni. Nonostante gli sforzi della società non si è riusciti a raddrizzare una stagione partita che ha preso una piega storta”.

Un pensiero sulla nuova formula della Coppa Italia?

"Ci siamo lamentati tanto della Superlega e adesso creiamo qualcosa di simile nel nostro sistema togliendo a delle squadre di categoria inferiore la possibilità di giocare partite di cartello. Del resto il nostro sistema calcio è questo".

E sul futuro?

“Ci sono un sacco di voci e trattative, vediamo che viene fuori”.

Altre notizie
Giovedì 17 giugno 2021
11:00 Girone B Samb, Renzi: "Zavaglia? Un amico, ma non ho mai detto fosse dg ufficiale" 10:45 Altre news Ghirelli sull'Ancona-Matelica: "La C ritroverebbe serietà e potenzialità" 10:42 Ufficialità UFFICIALE - V.Francavilla, Tchetchoua rinnova fino al 2023 10:30 Girone B Feralpisalò, inibizioni Magoni e Pasini: la CSA respinge il reclamo 10:15 Calciomercato TC - Catanzaro, per il ruolo di ds sorpasso Matteo Lauriola
10:00 Rassegna stampa Il Mattino: "Forza Padova, è il grande giorno per la B" 09:45 Rassegna stampa La Stampa - Alessandria: "Il B-Day al Moccagatta" 09:40 Ufficialità UFFICIALE - Bari, Mignani nuovo tecnico: accordo fino a giugno 2022 09:30 Rassegna stampa Il Gazzettino: "Padova e la Serie B: tutto in una sera" 09:15 Rassegna stampa Corriere Torino: "Anche Rivera «spinge» la sua Alessandria" 09:00 Rassegna stampa Corriere del Veneto - Padova: "Riprendiamoci la B" 08:45 Rassegna stampa Corriere dello Sport: "Alessandria-Padova, sfida per la B" 08:30 Rassegna stampa Tuttosport: "C'è in palio la Serie B. Grigi, fate la storia" 08:15 Rassegna stampa Gazzetta dello Sport: "Alessandria-Padova, la sera della B" 08:00 Rassegna stampa Rassegna stampa Le prime pagine dei quotidiani sportivi 07:30 Interviste TC INTERVISTA TC - AlbinoLeffe, Giorgione: "Ormai mi sento una bandiera" 01:00 Il Punto Gli occhi della Juventus su un baby di Lega Pro. Ancona Matelica: che differenza c’è con la SuperLega? Bari, Mignani e quel no alla B...
Mercoledì 16 giugno 2021
23:45 Girone B Padova e quei playoff indigesti: domani la grande occasione 23:30 Altre news TMW Radio - Ds Taranto: "Da 20 anni qui non si vinceva il campionato" 23:15 Girone A Dg Pontedera: "Qualche addio inevitabile. Ripartiamo dallo zoccolo duro"