Trapani, Italiano: "Con la Juve Stabia gara più difficile del campionato"

di Claudia Marrone
articolo letto 378 volte
Foto

Sfida di vertice, il classico big match, forse la gara più importante di quelle finora affrontate: il Trapani domani è atteso all'esame Juve Stabia. E, nella consueta conferenza stampa pre gara, è mister Vincenzo Italiano a fare il punto della situazione:

"Affrontiamo una formazione in salute, la Juve Stabia è una squadra imbattuta, miglior difesa e miglior attacco, sta per ora dimostrando di essere la più forte, con giocatori di categoria superiore: per noi domani è la gara più difficile di queste 13, lo dimostra la classifica, ma noi in casa riusciamo a esprimerci in maniera diversa rispetto a quanto facciamo fuori, e sono convinto che potremmo metterli in difficoltà. Qualche lacuna l'abbiamo mostrata, ma quando rimaniamo noi stessi, a prescindere dal risultato parziale, abbiamo portato a casa punti"

Andando poi sulla squadra: "Più che bastone e carota, dobbiamo valutare l'aspetto mentale e fisico: io spesso sono rimasto soddisfatto anche dai subentrati, che hanno dimostrato che è un gruppo unito che rema dalla stessa parte. Mi porto il dubbio sul modulo che adotterà l'avversario, ma io devo pensare ai miei: il sacrificio dobbiamo sempre metterlo in campo, l'atteggiamento può alle volte mutare ma per domani l'imperativo è fare una grande prestazione ed essere al 100%. E' una di quelle gare che si preparano da sole". Ma chiaro che ci saranno assenze: "Ci sono diverse problemi, Girasol e Reus non ci saranno, Garufo e Scrugli sono acciaccati, qualche giocatore dovrà essere adattato: ma da tutti io ho sempre ricevuto disponibilità. E' dalle difficoltà che abbiamo sempre tirato fuori unghie e orgoglio".

Sul match: "Magari arrivassero qui sottovalutandoci o avendo una disattenzione, ma la Juve Stabia, come ho detto, ha giocatori molti importanti e navigati, sanno benissimo che arrivano in casa di una squadra che tra le mura amiche sta facendo benissimo, e credo proprio avranno lo stesso cinico e tosto atteggiamento, concedendoci pochissimo. Saremo noi a dover lavorare in maniera straordinaria per metterli in difficoltà".

Nota poi ai tifosi: "Mi auguro che il Provinciale ci spinga a una mezza impresa".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy