Reggina, Cevoli: "Temevo la Virtus. Ora lavoriamo a testa bassa"

di Nunzio Danilo Ferraioli
articolo letto 503 volte
Foto

In casa Reggina dopo la sconfitta al "Razza" contro la Virtus Francavilla, ha parlato il tecnico Roberto Cevoli (in foto). Questo il suo pensiero così come raccolto da tuttoreggina: "Abbiamo fatto un ottimo primo tempo, ma gli episodi ci hanno condannato. Poi abbiamo provato a recuperare con voglia, ma dobbiamo dare merito a loro. Il Francavilla a centrocampo ha calciatori che ci sovrastavano, ma la squadra ha combattuto e lottato sino all'ultimo momento. Secondo me i ragazzi meritavano tutto tranne che la sconfitta. Perdere ancora una partita così lascia il rammarico. Non volevamo dare riferimenti agli avversari, nel primo tempo abbiamo anche sfruttato un episodio importante, ma il guardalinee non è stato dello stesso avviso. Poi abbiamo inserito due attaccanti, abbiamo messo palle dagli esterni, ma la qualità dei cross non è stata delle migliori. I ragazzi hanno combattuto in base alle armi che avevano, la sconfitta è immeritata. Abbiamo provato a spostare spesso i vari calciatori, poi è chiaro che ci sono gli avversari che ci hanno impedito di sviluppare il nostro gioco. Questi ragazzi possono commettere errori, dobbiamo solo continuare a lavorare a testa bassa e fare le cose sempre bene e non farle solo a tratti. Secondo me la nostra è una squadra che può creare grossi grattacapi alle avversarie. Temevo la gara contro la Virtus, hanno tanti calciatori molto fisici e questo lo abbiamo subito. Abbiamo cercato di contrapporci giocando palla a terra, ma non sempre ce l'abbiamo fatta. Prossimo match? Se sabato non giochiamo al Granillo, sarà la sesta gara fuori casa e questo ci penalizza. Senza tifosi, perché il lunedì i tifosi hanno altro da fare".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy