SEZIONI NOTIZIE TMW RADIO

Antenucci: "Noi superfavoriti? A Bari c'è la responsabilità di vincere"

di Valeria Debbia
Vedi letture
Mirko Antenucci
Mirko Antenucci
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Mirko Antenucci, bomber del Bari, ospite insieme ad Infantino della Carrarese e a Biasci del Carpi di CSiamo Web ha parlato del primo verdetto - la vittoria della Coppa Italia Serie C da parte della Juventus U23 - e dell'avvicinamento ai playoff.

"La vittoria della Coppa da parte della Juve U23? Ho visto la partita, non conoscevo benissimo la Juve perché fa parte di un altro girone, conoscendo invece meglio la Ternana che invece fa parte del nostro. Quella bianconera è una buona squadra, che mi ha sorpreso positivamente. Anche la Ternana lo è, lo ha dimostrato, anche se ha avuto qualche problema di troppo durante il campionato, ma ha una delle rose più importanti di tutti e tre i gironi. Per me è stata una piccola sorpresa ma complimenti ai ragazzi di Pecchia".

"Perché non decolla il progetto seconde squadre? Sinceramente non so, ma a me era sembrata una idea interessante. Hai la possibilità di far crescere i giocatori a disposizione in un campionato vero e non in Primavera, che è comunque ancora settore giovanile. In C si vede il calcio dei grandi e devi iniziare a comportanti in un certo modo, inserendoti in un gruppo con giocatori che hanno già esperienza. Non so onestamente come si possa migliorare ma è una idea che mi piace".

"Avere un bomber non è sinonimo di vittoria finale certa? Nel calcio non è certo nulla, ogni partita ti può sorprendere sia in positivo sia in negativo. Non è il giocatore che ti fa 15 gol a decidere tutto, se non siamo andati in B è perché qualche problema lo abbiamo avuto, ma siamo lì davanti ed è una cosa positiva. C'è da migliorare e ci stiamo lavorando. Sappiamo dove dobbiamo intervenire".

PUBBLICITÀ


"Se mi giro indietro quale è la cosa che è andata in modo diverso dalle previsioni? Io sono venuto a Bari perché la società è una garanzia, si volevano fare le cose in una certa maniera. Ma vincere non è mai facile, nonostante si possano prendere giocatori importanti con una proprietà importante. Logicamente sarebbe meglio vincere subito. Abbiamo pagato un inizio di campionato con risultati altalenanti, dove non trovavamo una identità vera di squadra. Poi col nuovo mister abbiamo fatto 25 risultati utili consecutivi, eppure non siamo mai riusciti ad avvicinarci alla Reggina cui faccio i miei complimenti".

"Il Bari superfavorito? Venendo a Bari è normale che ci sia responsabilità e che bisogna provare a vincere. Si può essere favoriti per i nomi sulla carta e perché siamo arrivati secondi, ma in 3 partite può succedere di tutto. In gare secche può succedere qualsiasi episodio, io non credo a favorite o meno. Noi abbiamo la responsabilità di crederci e di provarci, molti di noi sono venuti a Bari per questo motivo. Adesso è difficile dire ciò che potrà succedere, anche a livello di condizione atletica".

"Chi vorrei evitare tra Carrarese e Carpi? Non ho visto molto gli altri gironi, ma a livello di nomi sono buonissime squadre. Saranno entrambe fastidiose: la Carrarese per il blocco attaccanti, il Carpi per l'organizzazione. Ma non solo queste, ce ne saranno anche altre".

"Il nome a sorpresa? Il Monopoli, è interessante, ben organizzata, fisica, con 2 buoni attaccanti".

Altre notizie
Venerdì 04 dicembre 2020
00:00 Il Punto Buoni e cattivi della Serie C. Livorno sulla lista nera: ai soci servirebbe una babysitter che decida per loro. Caserta e Palermo, il futuro passa dalle infrastrutture. Joe Tacopina, il talismano del Catania 00:00 Altre news L'Almanacco del giorno - News, trattative e retroscena del 3/12
Giovedì 03 dicembre 2020
23:50 Girone B Fano, Amadio: "Derby con la Vis senza pubblico perde molto fascino" 23:40 Girone A Como, Walker: "Si può dire che questo è stato il mio primo vero debutto" 23:30 Girone B Carpi, Bellini: "Ancora dispiaciuto per autogol nel derby di Modena"
PUBBLICITÀ
23:20 Girone C Foggia, presenti Agostinone e Germinio. A parte Moreschini e Spadoni 23:10 Girone B Modena, Tulissi: "Obiettivo restare agganciati alle primissime posizioni" 23:00 Girone A Pro Sesto, Franco: "Sconfitta non deve minare quanto fatto fino ad oggi" 22:50 Girone B Mantova, Setti: "Stiamo calmi, importante che siamo a +10 sui playout" 22:40 Girone A Como, Gabrielloni: "Siamo tra le prime e dobbiamo dare continuità" 22:30 Girone C Catania, Sarao: "Il gol mi mancava tanto. Con Pecorino bel reparto" 22:20 Girone B Padova, ancora differenziato per Gasbarro e Hallfredsson 22:10 Girone A L'Olbia festeggia 5 anni di presidenza Marino: "Creato valore tangibile" 22:00 Girone C Bari, niente partitella per Marras, Andreoni e Corsinelli 21:50 Girone B Cesena, prove tattiche in vista del Legnago: sempre a parte Caturano 21:40 Girone A Como, Gattuso: "Meglio di così non poteva iniziare. Dispiace per Rosseti" 21:30 Girone B Sudtirol, Poluzzi: "Orgoglioso di essere approdato in questa realtà" 21:20 Girone A Olbia, Ragatzu: "La classifica attuale è bugiarda, possiamo migliorarla" 21:10 Girone B Matelica, Balestrero: "Col Gubbio ci aspetta una partita tosta" 21:00 Girone B Tegola Gubbio: per Cucchietti frattura della mandibola. Sarà operato