Pres. Mestre: "Senza nuova proprietà non ci sarà continuità"

di Claudia Marrone
articolo letto 909 volte
Foto

In attesa di nuovi sviluppi societari, il Mestre si è mosso, chiedendo già ufficialmente al comune di Portogruaro la possibilità di utilizzare nuovamente l'impianto sportivo cittadino per disputare le gare casalinghe della prossima stagione di Serie C (QUI). Ma la volontà del presidente Stefano Serena è chiara, e ribadita in una lettera aperta apparsa sul sito del club arancionero:

“Sto lavorando perché ci sia continuità al Progetto Mestre. Mi spiace per questa attesa, ma le notizie che circolano, anche tra gli organi di stampa, sono fuorvianti e frutto di interpretazioni spesso sbagliate. 
Invito i tifosi a non essere ottimisti, né pessimisti, bensì realisti. 
La verità è che al momento di concreto non c’è nulla, ma si sta ragionando sull’opportunità dell’ingresso in società di una nuova proprietà. Da parte mia ho creato la migliore condizione allo scopo di agevolare i nuovi potenziali soci chiamati a dare continuità al Progetto partito nel 2014. 
Infine desidero ricordare a tutti – come più volte ho comunicato – che senza una nuova proprietà non ci sarà continuità, almeno a questi livelli. L’impegno che implica una società come il Mestre, in una Serie C alle attuali regole e regolamenti, con le strutture deficitarie o totalmente assenti nel territorio, è totale e non posso più permettermi di trascurare le mie attività, il mio lavoro e la famiglia, per quanto bene possa volere al Progetto che ho voluto, costruito e per il quale oggi sto cercando di trovare la migliore soluzione di continuità. Purtroppo non più con Stefano Serena!”


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy