Pordenone, senti Tomei: "Sarebbe bello tornare a casa"

di Dario Lo Cascio
articolo letto 676 volte
Foto

Dopo due anni al Pordenone, ad un tiro di schioppo dalla nativa Motta di Livenza, il portiere Matteo Tomei ha vissuto una stagione da assoluto protagonista con il Siracusa. Ma l'esperto estremo difensore, sulle colonne del Gazzettino, ha confessato che la lontananza da casa un po' si fa sentire: "Piacerebbe anche a me tornare a casa, ma temo che sia piuttosto difficile. C’è stato qualche contatto con la Juve Stabia. Nel girone C mi conoscono e mi apprezzano tutti. Certo stare lontano da casa per uno che ama la famiglia come me non è certo facile”.

Tomei è tornato a Pordenone dopo il rompete le righe col Siracusa: "Rivedere il Bottecchia è stato come rivivere le emozioni delle due splendide cavalcate verso le semifinali del 2016 e del 2017. Percorsi esaltanti costruiti non solo sul valore dei giocatori e sugli schemi di Tedino, ma anche e soprattutto sull’amicizia che era nata fra di noi. E’ stato un vero peccato perché sono convinto che al terzo tentativo avremmo agguantato la serie B”.


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy