Padova, il derby ti regala un'altra fetta di Serie B

di Sebastian Donzella
articolo letto 485 volte
Foto

Un pari, in quel di Bassano, non sarebbe stato disdegnato dal Padova. Invece la capolista, nonostante la grande verve dei giallorossi, è riuscita a portarsi a casa l'intera posta in palio. E il match del "Mercante", da possibile scontro che avrebbe potuto riaprire il campionato, si è trasformato nello scatto che può essere decisivo per la promozione in Serie B dei biancoscudati.

Gli uomini di Bisoli hanno dimostrato nel derby un cinismo incredibile e invidiabile. Più che mille parole, basta il commento del tecnico bassanese Colella per capirlo: "Le squadre che vincono i campionati sono così: due mezzi tiri e due gol. Loro vinceranno il campionato meritatamente, sono incredibili nello sfruttare le piccole ingenuità altrui: non ho mai visto squadre così ciniche". Un'investitura figlia non dell'ipocrisia o della voglia di metter pressione alla prima della classe, ma dalla consapevolezza che questo Padova ha qualcosa in più di tutte. Un cinismo, appunto, che permette ai biancorossi di avere una regolarità unica nel girone.

Senza grandi guizzi o senza dare prove di forza erculee, il Padova ha costruito mattoncino dopo mattoncino il suo primo posto, al punto che il KO col Teramo ha fatto tanto rumore. Questo weekend, infine, ha spinto i veneti sempre più verso la Serie B, con la Reggiana fermata sul pari, la Sambenedettese stoppata dal calendario e un Bassano, come visto, bloccato dagli stessi padovani. E così un turno che poteva riaprire i giochi si è trasformato nella migliore giornata possibile per i biancoscudati.


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy