I Top & Flop di Pordenone-Vis Pesaro

di Patrick Iannarelli
articolo letto 1547 volte
Foto

Il Pordenone vince nel match interno contro la Vis Pesaro grazie alla rete di Candellone nella ripresa. Primo tempo molto bloccato, con pochissime occasioni da gol. Nei primi 30' di gioco nessuna azione pericolosa, con entrambe le squadre che non riescono a trovare la giusta traccia. L'occasione solare per i padroni di casa arriva al 37', con Ciurria: conclusione dal limite sul secondo palo, sfera che impatta sul legno interno ed esce incredibilmente. Dopo pochi minuti Barison si lancia sul secondo palo ma non trova la deviazione vincente da due passi.

Nella ripresa la squadra di Tesser alza il ritmo e prova a scardinare la difesa ospite. Al 56' ci pensa Candellone a superare Tomei, con una scivolata che fulmina il numero 1 della Vis Pesaro. Al 73' Burrai salva sulla linea un tiro di Guidone, dopo una serie di errori difensivi da parte dei ramarri. Nel finale forcing da parte della Vis Pesaro, ma la squadra di Tesser non si fa sorprendere: tre punti vitali per i ramarri che volano a quota 53 punti. Terzo stop consecutivo per la squadra di mister Colucci, che rimane ai piedi della zona playoff.



TOP

Candellone(Pordenone): un gol pesante, come un macigno. In un momento in cui la Triestina non molla un colpo, vincere questi match vuol dire lanciare un segnale alle dirette concorrenti. La corsa verso la serie B continua, questi tre punti sono fondamentali. E sono arrivati grazie ad una prestazione collettiva non indifferente. La ciliegina sulla torta è quella dell'attaccante classe 1997, che non sbaglia nel momento cruciale. SPIETATO

L'atteggiamento della Vis Pesaro: fino al gol subito abbiamo visto una squadra con una grandissima attitudine. Si soffre tutti insieme, soprattutto quando giochi contro la prima della classe. Dal punto di vista del carattere non possiamo rimproverare nulla alla squadra di mister Colucci, che anche nel finale ha provato a fare di tutto per trovare il pareggio. DURI A MORIRE



FLOP

Nessuno nel Pordenone: difficile trovare una pecca. Si soffre da squadra, nel momento critico difendono tutti. Ma quando c'è da accelerare ci si tuffa nella mischia senza nessun problema. Forse è la partita più sofferta, ma anche la più importante. La vittoria arriva dopo un pareggio, ma soprattutto nel miglior momento della Triestina. Questa squadra sta supendo tutti. LA CORSA CONTINUA


La freddezza nelle situazioni chiave da parte della Vis Pesaro: è mancato quel "qualcosa" in più. Nel momento decisivo la squadra di Colucci non ha alzato l'asticella. Ma non solo. In una partita così chiusa fanno la differenza gli episodi e quelle pochissime occasioni da gol non sono state sfruttate. Serve fare quello step in più per competere nella zona playoff. ANCORA UN ALTRO PASSO


Rivivi il LIVE MATCH - Leggi qui
Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy