FOCUS TC - Serie C, 8^ giornata: la Top 11 del Girone B

di Sebastian Donzella
articolo letto 1894 volte
Caidi
Caidi

Mini-fuga per il Pordenone nell'ottava giornata del Girone B. I ramarri superano per 2-1 il Renate e allungano sulle inseguitrici, con il Vicenza che cade proprio contro la nuova seconda forza del torneo, la Fermana che si impone per 2-0. Vola l'Imolese che fa suo il derby col Rimini per 3-1 e aggancia i veneti al terzo posto insieme al Sudtirol, con lo 0-0 altoatesino in scena a Gubbio. Ravenna e Triestina continuano la loro passeggiata a braccetto dopo i segni X rispettivamente con Feralpisalò e Ternana. Risalgono in classifica la Vis Pesaro che batte a domicilio un'Albinoleffe sempre ultimo e sempre in crisi, la Giana Erminio che vince in casa della Virtus Verona e il Teramo corsaro in quel di Monza. Chiude i conti l'1-1 nel derby marchigiano tra Fano e Sambenedettese. Di seguito la Top 11 di giornata secondo TuttoC.com.

PORTIERE:

Antony Iannarilli (Ternana): se le Fere sono ancora imbattute, grande merito negli ultimi 90 minuti va al loro estremo difensore, ultimo baluardo contro gli attacchi ripetuti della Triestina. Nel primo tempo salva la propria porta di piedi e d'istinto sul colpo di testa di Granoche, nella ripresa dice di no a una magia di Petrella dal limite, togliendo palla e ragnatele dall'incrocio. Peccato, però, che lo stesso Petrella poco dopo riesca a trovare l'angolo giusto, aiutato dai difensori che coprono la visuale al portiere umbro.

DIFENSORI:

Kevin Vinetot (Sudtirol): solo tre reti subite, fin qui, dalla retroguardia altoatesina. Con un difensore che resta sempre tra i migliori in assoluto per rendimento. Vinetot guida la propria difesa con la solita grande padronanza anche contro un Gubbio che vuol vincere tra le mura amiche. E invece, di testa, di piede o di fisico, il centrale biancorosso ci ha sempre messo una pezza. E con quella del weekend siamo a sette gare su otto senza subire reti. 

Alberto Barison (Pordenone): un difensore goleador per i ramarri, che giusto a fine settembre aveva trovato il primo centro in campionato contro il Rimini. Il neroverde, visto che ottobre si avvia alla conclusione, si ricorda che deve timbrare il cartellino e lo fa nel momento più giusto, quello in cui bisogna superare il Renate.

Nebil Caidi (Teramo): è uno dei simboli della cura Maurizi. Tra gli esuberi estivi, finito anche in panca a inizio stagione, è stato subito rispolverato dal nuovo tecnico biancorosso. Risultato? Due partite, due gol e sei punti. Ah, e un esonero, quello di Zaffaroni del Monza. Non solo le due reti in mischia ma anche, contro i brianzoli, un gran salvataggio e un'ottima prestazione contro il dirimpettaio Cori. Rinato.

CENTROCAMPISTI:

Salvatore Burrai (Pordenone): è il geometra della serie C. E quando non centra la porta, la fa trovare agli altri. Come contro il Renate, che pure passerebbe in vantaggio con un eurogol di Venitucci. Il regista dei friulani, però, non è d'accordo e, in due occasioni distinte, fa la stessa cosa dalla stessa mattonella: pescare il compagno tutto solo in area, a due passi dalla porta. Due piedi radiocomandati e la solita grinta che, però, sfocia anche nel giallo. 

Alex Misin (Fermana): due lanci che valgono tanto oro quanti i metri che percorre la palla. Azione fotocopia che D'Angelo, sempre in fotocopia, replica nel migliore dei modi. Per Misin una prova superlativa, tutta cuore e tecnica. Il cuore di chi, da sei anni, veste sempre la stessa maglia, la tecnica di chi, in quel modo, sa sempre trovare il compagno nel migliore dei modi.

Daniele Dalla Bona (Giana Erminio): tecnica, carisma, bravura. In una sfida salvezza delicatissima come quella contro la Virtus Verona, l'esperto 35enne spezza l'equilibrio con una legnata da fermo da guardare a più riprese. Due minuti dopo mette in mezzo un pallone invitante che porta al rigore del raddoppio e, nella ripresa, entra anche nell'azione del tris finale. Ricordandosi, nel mentre, che non è affatto un cattivo mediano, spezzando a più riprese le trame di gioco rossoblù.

Alberto Acquadro (Fano): batti tu o batto io? Nel dubbio, la mezzala granata anticipa Ferrante e trova subito il sette a quattro minuti dal via. Una punizione spettacolare che lo galvanizza per il resto del match, giocato a ottimi ritmi sia in fase offensiva sia quando c'è da difendersi contro una mai doma Samb.

TREQUARTISTA: 

Massimo D'Angelo (Fermana): una giornata semplicemente di grazia. Tanto voluta e tanto cercata, dopo quei due infortuni al ginocchio sinistro. E proprio per due volte, e proprio di sinistro, il numero 10 canarino infilza il Vicenza, ringraziando Misin per gli assist, la compagna per essergli stato vicino e il diggì Conti per aver sempre creduto in lui. E lui, di rimando, fa fuori la corazzata Vicenza, al primo Ko stagionale, consentendo ai suoi di volare in seconda posizione.

ATTACCANTI:

Eric Lanini (Imolese): a inizio stagione era Candellone del Pordenone, adesso è lui. Quattro partite di fila in rete: se Piatek in A si ferma, Lanini in C non lo segue. E così i rossoblù fanno loro il derby romagnolo col Rimini che giusto qualche mese fa aveva sbattuto le porte in faccia nella corsa alla C al team di Imola. Gran gol dal limite a giro, l'ennesimo, e una forma invidiabile. Mentalmente è a mille, calcisticamente ancor di più.

Flavio Lazzari (Vis Pesaro): decisivo due volte nel successo esterno sull'Albinoleffe. Prima il suo tiro carambola in area e finisce a Olcese che firma il vantaggio. Poi, ricordandosi che ha giocato una vita in B, tira fuori dal cilindro un coniglio a forma di pallonetto dalla trequarti. Una di quelle robe che devi avere dentro e che devi tirar fuori quando meno se l'aspettano.

ALLENATORE:

Raul Bertarelli (Giana Erminio): tante assenze per i suoi in un match fondamentale per la permanenza in C contro la Virtus Verona. Eppure azzecca la formazione, al punto che dopo 20 minuti è avanti di due gol sul campo avversario, e trova anche la chiave tattica, ossia lo sfondamento sull'out mancino. Stratega e motivatore, con tre gol in trasferta sorride per la prima volta a ottobre. Ora, però, toccherà ripetersi.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy