Top & Flop di Cuneo-Albissola

di Mattia Emili
Vedi letture
Martignano, Top Albissola
Martignano, Top Albissola

Pareggio e tantissime emozioni al "Paschiero" tra Cuneo e Albissola, che al termine di 90 minuti combattutissimi si sono spartite la posta in palio. Un risultato che fa felice soprattutto i liguri, che rimangono a +2 in classifica sui piemontesi, anche se il rammarico per una vittoria sfumata nei minuti di recupero c'è. Il vantaggio biancoceleste arriva al 9' minuto, grazie ad una straordinaria azione personale di Martignago, che supera Santacroce e da posizione molto defilata riesce a batrere il portiere in uscita. I padroni di casa di riversano in avanti alla ricerca del pareggio per buona parte della gara, mentre gli uomini di Lavezzini creano qualche pericolo nelle ripartenze. La parte finale del match è un continuo assedio alla porta di Albertoni, che alla fine deve arrendersi sul colpo di testa di Defendi che fissa il punteggio sull'1-1 al 91'.

Vediamo, dunque, i Top e i Flop di Cuneo-Albissola:

Top

Emmausso (Cuneo): Con il suo ingresso nel secondo tempo la partita cambia e la squadra di Scazzola innesta una marcia in più. Dai suoi piedi nascono le più grandi occasioni dei piemontesi, la maggior parte delle quali vengono sbagliate dai suoi compagni. Insieme a Caso, autore dell'assist del gol, illumina la manovra biancorossa nella ripresa. DETERMINANTE

Martignago (Albissola): Il solo gol con cui apre la sfida gli vale di diritto la palma di migliore in campo. Una prodezza fatta di agilità, velocità e furbizia, con un tunnel ai danni di Santacroce e la prontezza nel sorprendere il portiere sul primo palo. Successivamente tenta ancora qualche giocata, cercando di capitalizzare al meglio le ripartenze dell'Albissola. A metà ripresa è costretto a gettare la spugna perchè non ne ha più. GENIALE

Flop

Le occasioni sbagliate dal Cuneo: Davvero troppe le occasioni gettate al vento dalla compagine cuneese, soprattutto per chi non doveva assolutamente fallire questo appuntamento fondamentale in chiave salvezza. A turno gli attaccanti biancorossi, Defendi in particolare (che poi si rifà con il gol del pareggio) non concretizzano la grande mole di palle gol create e soltanto nel recupero trovano una rete che potrebbe anche non servire in ottica salvezza. PRECIPITOSI

Nessuno dell'Albissola. I Ceramisti fanno tutto il possibile per portare a casa il match, forti del vantaggio raggiunto in avvio. Con la mancanza di attaccanti di ruolo in campo Lavezzini si arrangia, cercando il contropiede con giocatori agili e veloci. La difesa, grazie alle parate di Albertoni ma anche agli errori degli avversari, regge per oltre 90 minuti fino al gol del pareggio, che è comunque un ottimo risultato per la salvezza. Perciò non ce la sentiamo di inserire nessun biancoceleste tra i peggiori. BICCHIERE MEZZO PIENO

 

 


Rivivi il LIVE MATCH
Altre notizie