SEZIONI NOTIZIE

Top & Flop di Albinoleffe-Novara

di Federico Martino
Vedi letture
Foto

Dopo quattro partite senza vittorie, l'Albinoleffe torna al successo: la formazione lombarda supera per 1-0 il Novara, agganciandolo così in classifica al 6° posto a quota 38 punti. Partita caratterizzata, in particolare, da un imprevisto che ha messo in discussione la disputa del match: nella prima frazione, infatti, la gara è stata sospesa per più di venti minuti a causa di un problema all'impianto di illuminazione dello stadio Città di Gorgonzola.

Primo tempo tutt'altro che esaltante: per i padroni di casa ci prova Giorgione con due brillanti inserimenti culminati con due conclusioni respinte da Abagnale. Il ritmo di gioco viene spezzato per la sospensione del match ordinata dal direttore di gara al 19'; alla ripresa le squadre faticano a ritrovare intensità, l'unica emozione è il gol annullato a Canestrelli sugli sviluppi di un angolo per via di una spinta ad un avversario. Nella ripresa gli ospiti impongono il loro gioco, creano diverse situazioni pericolose, ma poi vengono puniti al 71': Petrungaro approfitta di un errato disimpegno di Barbieri e, dopo un rimpallo, trova in mezzo Cori che di testa trafigge Lanni. Nel finale gli ospiti giocano il tutto per tutto, sfiorano il pareggio con Bortolussi ma allo stesso tempo rischiano di capitolare sotto i colpi prima di Cori e poi di Gusu.

TOP

Giuseppe Sibilli (Albinoleffe): soprattutto nel primo tempo è l'anima della celeste, l'unico a riuscire costantemente a creare delle situazione offensive favorevoli ai suoi. Nella ripresa cala un po', ma merita senz'altro un'ampia promozione. TRASCINATORE.

PUBBLICITÀ


Andrea Sbraga (Novara): protagonista di alcuni interventi difensivi decisivi, sorregge la retroguardia piemontese anche nel convulso finale di partita, quando gli equilibri sono ormai un ricordo. DIGA.

FLOP

Gaël Genevier (Albinoleffe): rispetto alla gara di settimana scorso contro la Juventus U23, perde un po' di smalto a centrocampo, non riuscendo a offrire ritmo, dinamismo e geometrie al servizio della squadra. POCO BRILLANTE.

Pablo Gonzalez (Novara): mancano i suoi guizzi alla manovra degli azzurri. La difesa dell'Albinoleffe lo ingabbia con successo e lui non riesce a dialogare con efficacia con i compagni, rimanendo isolato sulla sinistra. Viene sostituito da Banchieri dopo neanche un'ora di gioco. GIORNATA NO.

Rivivi il LIVE MATCH
Altre notizie
Lunedì 30 Marzo 2020
12:00 Calciomercato Monza, Galliani: "Ibrahimovic non viene, colpa del coronavirus" 11:45 Altre news Gravina: "Terminare i campionati per evitare battaglie legali in estate" 11:30 Girone C Ad Catania: "Non so se sarà possibile tornare a giocare" 11:15 Girone B Dg Piacenza: "Senza aiuti la Serie C rischia l'estinzione" 11:00 Altre news Perrone: "Mi aspettavo qualcosa di più dal Padova"
PUBBLICITÀ
10:45 Girone C Paganese, i tifosi raccolgono generi alimentari per i bisognosi 10:30 Girone B L.R. Vicenza, Saraniti: “Qui sembra di stare in Serie A” 10:15 Girone A Ds Monza: "Ibra? Con questa proprietà può accadere di tutto" 10:00 Rassegna stampa Il Gazzettino: "In settimana l'assemblea dei club: si deve decidere" 09:45 Rassegna stampa La Stampa - "Dalla Serie B alla D, primi ma sospesi" 09:30 Rassegna stampa Corriere dello Sport: "A Bari la partita ideale con il calcio e la fede" 09:15 Rassegna stampa Corriere di Viterbo: "Viterbese in attesa di notizie" 09:00 Rassegna stampa La Repubblica: "Tornare in campo non è più un affare" 08:45 Rassegna stampa Tuttosport: "Tommasi «Sì, forse la stagione è finita»" 08:30 Rassegna stampa Corriere della Sera: "Il doppio fronte" 08:15 Rassegna stampa GdS: "Spadafora «Stop allenamenti fino a fine aprile»" 08:00 Rassegna stampa Rassegna stampa - Le prime pagine dei quotidiani 00:00 Girone A Giana, Acerbis: “Tragedia sanitaria ed economica per molte aziende” 00:00 Il Punto LA CHIMERA DI UNA STAGIONE DA (NON?) FINIRE. NE USCIREMO, MA IL CALCIO NON SARÀ PIÙ LO STESSO. STIPENDI PUNTA DELL’ICEBERG. JUVE, DAI UN ALTRO ESEMPIO
Domenica 29 Marzo 2020
23:40 Girone B L.R. Vicenza, Grandi: “Vicini al rinnovo, ne sarei orgoglioso”