SEZIONI NOTIZIE

Cuneo, adesso è davvero Serie D. Da dove ripartire?

di Claudia Marrone
Vedi letture
Foto

E alla fine fu Serie D: perché al Cuneo non è bastato il penultimo posto per salvarsi, la Lucchese ha probabilmente avuto più fame e, dopo il secco 2-0 del "Porta Elisa" di una settimana fa, si è riproposta al "Fratelli Paschiero" battendo i piemontesi 0-1. Certo, questo non vuol dire salvezza, ci sarà poi da affrontare il playout incrociato col Girone C (con il Bisceglie, per la cronaca), ma ci sono più speranza. O meglio, le speranze sono ancora vive, mentre il Cuneo non ne ha ormai più.
Dopo due anni di Serie C - con la salvezza mantenuta lo scorso anno mediante playout - è addio al professionismo.

Un pessimo finale che ha però rispettato il trend societario, con la formazione guidata da Scazzola che avrebbe tranquillamente potuto disputare i playoff, considerando i 47 punti virtuali che sono però divenuti 24 in virtù della pesante penalizzazione di 23 punti, dovuta alle reiterate inadempienze di una proprietà che è stata poco presente. Svariate recidive, in parte sanate in extremis probabilmente dal ritorno del vecchio presidente Rosso, che non ha però potuto evitare lo scempio cui si è dovuti assistere. Perché alla fine, fa strano che un club con 47 punti sia retrocesso in D: 47 punti non si conquistano per caso, a livello tecnico gli errori erano stati minimi. Ennesima squadra che paga colpe non sue, con un futuro ancora troppo ballerino che necessariamente farà guardare altrove molti degli elementi che quest'anno hanno lottato per evitare che accadesse quello che si è visto ieri.

Cosa sarà del domani, adesso, non è dato saperlo, ma se effettivamente patron Rosso ha ripreso il timone della nave, piccoli barlumi di speranza ci possono anche essere. Anche se occorrerà ricostruire praticamente tutto, quasi da capo. Ed è un peccato, perché con un poco di criterio (o buon senso) in più, questo poteva essere evitato.

 


Altre notizie
Domenica 18 Agosto 2019
20:45 Coppa Italia Pianese, Dierna: "La salvezza come unico obiettivo" 20:30 Calciomercato Fracchiolla: "Abolizione liste aumenterà i costi nel mercato degli attaccanti" 20:15 Girone B Triestina, Mensah: "Vogliamo vincere il campionato" 20:00 Girone A Gozzano, Sassarini: "La nostra Champions League è la salvezza" 19:45 Girone C Bisceglie, Todaro: "Esterrefatto dall'amore della città verso squadra e club" 19:30 Girone B Padova, Lovato: "Che soddisfazione giocare in prima squadra" 19:15 Calciomercato Carrarese, possibile il ritorno in prestito di Piscopo 19:00 Altre news Lega Pro, il presidente Ghirelli alla Domenica Sportiva Estate 18:45 Girone B Fermana, Molinari: "Avevo una grande voglia di tornare a casa" 18:30 Calciomercato Alessandria, concorrenza al Vicenza per Alfredo Bifulco 18:15 Calciomercato Ternana, rischia di complicarsi la trattativa per Caturano 18:00 Girone B Pres. Feralpisalò: "Con la Spal a viso aperto. Girone B duro" 17:45 Coppa Italia Pistoiese, Pancaro: "Soddisfatto ma c'è ancora tanto da fare" 17:30 Calciomercato Monopoli, sfuma Saraniti. Chiusura vicina con la Vis Pesaro 17:15 Girone B Triestina, Offredi: "Rigore parato a Dybala? Preferisco i tre punti" 17:00 Girone A Pro Vercelli, sconfitta di misura nel test col Piacenza 16:45 Coppa Italia Avellino, Ignoffo: "Siamo al 30%, farò qualche modifica" 16:30 Coppa Italia SudTirol, Vecchi: "Dobbiamo mettere in campo quello che sappiamo" 16:15 Coppa Italia Pianese, Masi: "Periodo difficile, mi è piaciuto l'atteggiamento" 16:00 Coppa Italia Ternana, Gallo: "Fondamentale il passaggio del turno"