SEZIONI NOTIZIE TMW RADIO

Como, due grossi punti di domanda in vista della ripartenza

di Alessio Lamanna
Vedi letture
Foto

Ormai è ufficiale: niente sciopero, così domenica, a oltre sette mesi da quel pareggio contro l'Olbia, tornerà in campo anche il Como. Che però si porta dietro due pesanti incognite, che rischiano anche di incidere sul futuro a breve e a lungo termine. 

Non c'è ancora chiarezza sulla questione-stadio. Due mesi fa la giunta comunale approvava una concessione di 12 anni per il Sinigaglia che, però, ad oggi non è ancora stata formalizzata. Tante parole, tante promesse, una marea di burocrazia, innumerevoli botta e risposta tra il Comune e talvolta i tifosi, talvolta la società. Ma niente firme. Al Como si può imputare solo una certa indecisione sulla questione manto erboso, per il resto continua ad essere incomprensibile l'ostruzionismo che il club lariano trova ormai da vent'anni nei corridoi dei palazzi che contano. Anziché fare il bene della squadra cittadina e approfittare di un investimento privato che abbellisce una zona centrale della città - come si farebbe in ogni altro luogo - in questo caso si creano solo ostacoli. Il Como giocherà comunque le sue partite al Sinigaglia appena finiti i lavori di sistemazione del terreno di gioco, ma la grana-concessione va sistemata il prima possibile. 

PUBBLICITÀ

Per quanto riguarda il campo, la rosa, il mercato, la posizione della società con a capo Michael Gandler si ribalta completamente. Due mesi fa la suggestione Balotelli, che fin da subito pareva impossibile ma che lasciava comunque presagire acquisti di livello per un campionato di vertice. Ebbene, rispetto alla scorsa stagione (che tra l'altro ha fruttato un tredicesimo posto con tendenza negativa nel momento della sospensione), è stato ceduto solo Loreto. Ma in rosa non ci sono più tre giocatori di livello come Ganz, Peli e Lanini, che erano in prestito. Altri partiranno: probabilmente Sbardella, Raggio Garibaldi e Marano.

Gli investimenti? A livello economico pressoché zero. Sono arrivati Arrigoni (da svincolato) e Terrani (in prestito da Bari), a cui vanno sommati due giovani stranieri senza grande curriculum: Dkidak e Bansal-McNulty. Manca un attaccante, ad oggi l'unico è Gabrielloni: i tifosi speravano in un top player di categoria ma per ora l'unico acquisto in vista è un'altra scommessa dall'estero, Walker, più un altro mister X, forse da oltremanica. Si parla da tempo di un difensore d'esperienza, ma è notizia di oggi che il nome potrebbe essere quello di un altro giovane inglese, Foulds. Insomma, al momento il Como non si è rafforzato e affida le sue speranze a tanti ragazzi che non conoscono né la categoria né la lingua. Per non parlare del fatto che ancora nessuno della società ha fissato un obiettivo di classifica: il rischio è quindi di un'altra stagione "rilassata" e senza ambizioni come la scorsa. E dire che la proprietà del Como è tra le più ricche di tutta la C. Ma i soldi non comprano la chiarezza e, in questo caso, non sono riusciti ad evitare una gran confusione (anche di ruoli). Comunque non è ancora tempo per i bilanci definitivi: c'è ancora una settimana di calciomercato. Nel frattempo domenica si assegnano i primi punti. 

Altre notizie
Lunedì 26 ottobre 2020
08:00 Rassegna stampa Rassegna stampa Le prime pagine dei quotidiani sportivi 00:00 Il Punto Tutto gratis su Eleven? La toppa è peggio del buco. Calcio e priorità, DPCM e stadi chiusi: ora servono soldi
Domenica 25 ottobre 2020
23:50 Girone C Ternana, Lucarelli: "Avevo chiesto 9 punti in 7 giorni: ora devo pagare cena" 23:40 Girone B Padova, Mandorlini: "Partita tosta, non guardo classifica ma prestazione" 23:35 Girone A Lecco, D'Agostino: “Dobbiamo lavorare per ritrovare lo spirito guerriero”
PUBBLICITÀ
23:30 Girone C Juve Stabia, Padalino: "Abbiamo pagato il gol della domenica" 23:25 Girone B Sudtirol, Vecchi: “Abbiamo regalato troppo al Padova” 23:20 Girone B Perugia, Caserta: "Tre punti preziosi, sono contento per la squadra" 23:10 Girone A Piacenza, Lunardon: “Oggi bravi dall'inizio alla fine” 23:05 Girone A Top & Flop di Novara-Carrarese 23:00 Girone A Como, Banchini: "Dobbiamo risolvere problema cross, subiamo spesso gol" 22:55 Girone B Top & Flop di Gubbio-Legnago 22:55 Girone C Top & Flop di Vibonese-Viterbese 22:50 Girone B Feralpisalò, Pavanel: "Contento per i ragazzi, dobbiamo solo aver fiducia" 22:45 Girone C Top & Flop di Turris-Paganese 22:40 Girone C Casertana, Guidi: "Errori arbitrali, non c'è stato rispetto" 22:35 Girone A Top & Flop di Alessandria-Pontedera 22:30 Altre news Serie C, i finali delle gare delle 20:30: sorridono Alessandria e Paganese 22:20 Girone B Matelica, Colavitto: "Sul 2-0 dovevamo mettere la partita in ghiaccio" 22:15 Girone A Top & Flop di Lucchese-Juventus U23