Arezzo, Dal Canto: "4° posto utopia, speranza è inciampo di qualcuno"

di Valeria Debbia
Vedi letture
Alessandro Dal Canto
Alessandro Dal Canto

Lucida analisi in sala stampa, al termine della sconfitta in casa della Virtus Entella, per Alessandro Dal Canto, tecnico dell'Arezzo: "Dobbiamo ripartire dai lati positivi, tentando per l'ennesima volta le lacune che abbiamo, anche se siamo quasi a maggio e probabilmente qualcosa non sarà più possibile limarla, altrimenti saremmo primi. Il problema è che ad ogni punizione laterale e ad ogni calcio d'angolo non sappiamo più chi invocare. Pazienza. Dispiace perché siamo tornati al punto di partenza e non ci resta che pensare di battere il Gozzano e sperare che qualcuno davanti a noi inciampi. Oggi (ueri, ndr) Pellizzer ha saltato mezzo metro sopra il mio, ha preso il terzo tempo, noi continuiamo a regalare centimetri a tutti. Trovare oggi un motivo d'appunto non me la sento. Dobbiamo solo guardare positivo: la squadra ha dominato in casa della prima in classifica, siamo sempre stati lucidi, l'abbiamo gestita come dovevamo e il gol di Iocolano è stato fortuito. Dobbiamo mantenere il nostro morale alto: come è successo a noi, può succedere ad altri. Il quarto posto forse può sembrare un'utopia, ma possiamo scalare qualche posizione".


Altre notizie