Pianese, nota club su questione stadio: Zecchini impianto alternativo

di Valeria Debbia
Vedi letture
Foto

Nel corso della riunione tenutasi martedì 14 maggio, presso la sede della Lega Pro a Firenze, la Pianese è stata la prima Società ad essere ricevuta dai vertici della Federazione. Sono stati affrontati vari temi, tra cui anche la situazione inerente lo stadio Comunale di Piancastagnaio, che necessita di interventi per essere adeguato alle normative richieste dalla Lega Pro. Grazie alla esauriente e dettagliata documentazione fornita con celerità da parte dell’attuale Giunta Comunale di Piancastagnaio guidata dal Sindaco Luigi Vagaggini, assistito dal vice Sindaco Enio Rossi e dai tecnici, alla US Pianese, sono state progettate e affrontate tutte le operazioni da effettuare per  portare l’impianto sportivo a norma. Il Comune - si legge nella nota del club neopromosso - ha già stanziato 150.000,00 € per i lavori da effettuare, oltre che adoperarsi per trovare un’alternativa, nel tempo necessario per la durata dei lavori, in cui la squadra possa giocare le prime giornate del campionato 2019-2020 di serie C, che potrebbe essere lo stadio “Carlo Zecchini” di Grosseto. Tutti i lavori necessari, che in parte sono già partiti, avranno inizio dopo il Palio di Piancastagnaio previsto per il 18 agosto. Il progetto prevede anche la costruzione di una tribuna laterale per i tifosi locali, in maniera che non siano danneggiati dai tifosi ospiti le strutture e i locali della Società. La US Pianese ringrazia l’Amministrazione Comunale di Piancastagnaio per l’apporto, il sostegno e la collaborazione dimostrata in questa fase di transizione alla serie C.


Altre notizie