La questione Modena finisce anche in Parlamento

di Claudia MARRONE
articolo letto 1274 volte
Foto

Drammatica la situazione del Modena, che però, come riferisce La Gazzetta di Modena, è approdata sul tavolo del ministro dello sport Luca Lotti grazie a un'interrogazione presentata dal senatore modenese Stefano Vaccari, capogruppo PD in Commissione Ambiente ed ex assessore provinciale con delega allo Sport, tanto da avere a cuore le sorti del club dallo scorso anno, quando, dopo la retrocessione dei canarini in C, aveva criticato le parole dell'ex presidente della Lega Serie B Andrea Abodi chiedendo trasparenza alla proprietà del Modena.
Queste le parole del senatore:

"La storia ultra centenaria del sodalizio modenese, pur tra molte vicissitudini societarie, non aveva mai toccato un livello tale di scempio nonché di frattura tra la società, l'ente locale, la città e i tifosi. L'attenzione della Lega di Serie C è stata alta fin da subito tanto che ha svolto un puntuale monitoraggio delle infrazioni commesse durante la gestione da parte del dott. Antonio Caliendo. Ma si è venuta a creare una situazione senza dubbio anomala e critica, nonché bisognosa di chiarimento circa la regolarità della procedura di cessione seguita".

Chiaramente un danno di immagine per la città e per lo sport italiano in generale, tanto che Vaccari ha chiesto a Lotti se "non ritenga necessario attivare in via straordinaria, per tramite della Figc, la Covisoc, l'organo ispettivo contabile preposto ai controlli sulle società sportive, per accertare la regolarità e la legittimità dei documenti prodotti dalle parti coinvolte nella cessione del Modena Fc".


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI